Cosa fare a Venezia: Consigli utili per un’esperienza indimenticabile

Cosa fare a Venezia? Bè, tutti conoscono, anche per sentito dire, cosa questa affascinante città ha da offrire. Se, nonostante ciò, non sai da dove partire, ecco i miei personali consigli, che possono essere adattati a tutti i viaggiatori.

Venezia è una città unica. Una meta imperdibile per chiunque ami viaggiare. I suoi paesaggi sono lo sfondo perfetto per una luna di miele indimenticabile.

Una gioia per gli occhi di tutti gli appassionati di arte e cultura. Proprio per questo, vorrei suggerire qualche idea per chi vuole rendere la propria vacanza indimenticabile. Suggerendo magari qualche chicca che forse non sapevi.

Venezia! Esiste una città più ammirata, più celebrata, più cantata dai poeti, più desiderata dagli innamorati, più visitata e più illustre? Venezia! Esiste un nome nelle lingue umane che abbia fatto sognare più di questo?

(Guy de Maupassant)

1 – Fare un giro in Gondola

Tra i canali di Venezia.

Iniziamo con un classico. Se stai pensando che si tratta di una attività lucrativa fatta solo per spillare i soldi, non ti stai sbagliando. Aspetta che ti spiego, però.

In ogni luogo turistico al mondo viene offerta un’attività acchiappaturisti. A volte si tratta anche dell’unico modo per vedere determinate cose. In questo caso, in molti dicono che non ne vale la pena. Che è troppo costoso, ecc.

Io non sono d’accordo. Il costo è sicuramente elevato (circa 80 euro a imbarcazione, per 30 minuti) ma è possibile dividere il prezzo se si è in compagnia.

Da una gondola a l’altra.

La Gondola può ospitare fino a sei persone, ma il prezzo rimane invariato. I gondolieri offrono più o meno tutti lo stesso tariffario, chi più, e chi meno. Ti consiglio di valutare le varie location, e i vari prezzi, prima di decidere.

Durante l’esperienza, il Gondoliere fa da vera e propria guida turistica, raccontando storie e aneddoti sulla città, molto interessanti. Infine, ti troverà pure il punto perfetto per una foto indimenticabile.

Un’esperienza che secondo me renderà speciale la tua vacanza. Inoltre, se proprio non ti senti ancora convinto, ecco una piccola chicca. Se chiedi e cerchi bene in giro, puoi trovare dei privati che svolgono la stessa attività a prezzi inferiori. Altrimenti, puoi optare per il giro in traghetto, o le vaporette, che sono una valida alternativa allo spostarsi a piedi.

2 – Piazza San Marco

Piazza San Marco.

Piazza San Marco è d’obbligo. Non starò qui a tergiversare al riguardo. Se vai a Venezia, è non hai visitato questo fantastico centro monumentale, non hai visto niente.

Considerata il salotto d’Europa, ospita numerosi monumenti e musei da visitare assolutamente. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Agli appassionati d’arte, io consiglio di vedere il più possibile. Le file sono lunghe ma non te ne pentirai.

Inutile elencare tutto. Faccio qualche piccolo accenno. Impossibile, dunque, non nominare la Basilica di San Marco, soprannominata la Chiesa d’Oro a ragion veduta. Simbolo della potenza e ricchezza veneziana, presenta diversi stili architettonici (romanico, bizantino e gotico).

Vista dall’alto della Piazzetta di San Marco. Chiamata anch l’atrio di Venezia.

Per gli amanti delle vedute e i panorami dall’alto, il campanile di San Marco è un must. E infine il Palazzo ducale, cui voglio spendere qualche parola in più.

Ma prima vorrei lasciare un piccolo avvertimento. Fai molta attenzione ai cartelli che vietano di fare picnic, e di mangiare in piazza. Se ti capita di avere ancora l’ultimo pezzo di sandwich tra le mani, verrai assaltato letteralmente da gabbiani voraci, che non si intimoriscono davanti a niente. Io ti ho avvisato. lol

Palazzo Ducale, il ponte dei Sospiri, e le Prigioni Nuove

Vista dal Ponte dei Sospiri.

Il palazzo Ducale in stile gotico è un tripudio di arte, contaminato da quella bizantina, e orientale. Il palazzo è ricco di opere realizzate dai più famosi e illustri maestri veneziani.

Insomma, uno spettacolo architettonico che non puoi non perderti. Ma il bello non finisce qui. Il palazzo è collegato, dal famoso ponte dei Sospiri, con le Prigioni Nuove.

mde

La leggenda dice che, il ponte venne così chiamato, proprio perché quel panorama affacciato sul canale, era l’ultima boccata di libertà, prima che i prigionieri entrassero nelle segrete per sempre. I sospiri erano un simbolo di rassegnazione verso la libertà presto perduta.

Chiaramente, anche visitare le Prigioni Nuove ha un certo fascino. Puoi trovare ancora oggi, le incisioni sui muri degli ultimi pensieri, e disegni, di tutti coloro che furono costretti lì dentro.

3 – Il ponte di rialto e il mercato

Impossibile perdersi a Venezia con le sue inconfondibili insegne.

Il Ponte di Rialto è simbolo rinomato di Venezia. È assalito costantemente da una valanga di turisti ogni giorno, ma non si può fare a meno di andarci. Il ponte, che si affaccia sul Canal Grande, era anticamente un ponte di barche.

Tuttavia, il mercato di Rialto, che si trova sul suo lato orientale, divenne sempre più importante, facendo crescere di fama il ponte. Infatti, il ponte non è solo una tappa per gli amanti dell’architettura, ma anche per gli amanti dei sapori.

Il mercato, che come già detto, si trova nei pressi del ponte, è il posto ideale per immergersi nell’atmosfera popolare veneziana. Sempre affollato, il mercato è ricco di spezie e specialità, di cui fare scorta.

4 – Assaporare la città

Ogni angolo di Venezia è affascinante. Sarebbe un peccato correre da una parte all’altra, alla ricerca della giusta fotografia, senza gustarsi la vera essenza della città. Per chi mi segue da un po’, sa già cosa voglio dire.

È molto importante farsi coinvolgere dalla città stessa. Quindi, ritengo, in questo caso in particolare, di prendersi del tempo per passeggiare e perdersi tra i vari canali.

Di gustare un gelato nelle viuzze meno frequentate, dove troverai i sapori migliori, e anche i più economici. Mentre se vuoi lasciare un segno alla tua esperienza, o renderla un po’ più romantica, ti consiglio di pranzare o cenare a lume di candela lungo il canale. Un’atmosfera magica.

Evita però i ristoranti più vicini ai siti di maggior rilievo. Trovare un posto libero sarebbe un miracolo, oltretutto, i prezzi sono molto più alti. Esistono, invece, numerosi ristorantini sui canali meno affollati, che non deluderanno affatto.

Detto questo, consiglio di non infastidire i residenti locali. Nonostante il turismo abbia un peso decisivo per l’economia della città, i veneziani non simpatizzano affatto per i turisti, a causa del sovraffollamento di visitatori.

5 – Visitare le Isole

L’isola della Giudecca all’orizzonte.

Come ultimo punto della lista inserisco le isole veneziane. Come accennato prima, esistono diversi servizi lagunari. In particolare, sono disponibili una moltitudine di tour, con destinazione le isole più interessanti da vedere.

Tra queste abbiamo la famosissima Murano, tappa imprescindibile degli amanti dell’artigianato. Nell’isola non solo troverai il museo del vetro, ma potrai assistere alla lavorazione del vetro soffiato, per cui è famosa in tutto il mondo.

Poi ci sono Burano, l’isola delle case colorate, Torcello, per chi vuole respirare un’atmosfera puramente medievale, e l’isola della Giudecca, la più vicina al centro storico che si può avvistare dalla Piazzetta di San Marco.

I prezzi variano dal numero di isole che si vogliono visitare, ed è possibile trovare i tariffari all’ingresso della città. Un modo interessante per passare una giornata a Venezia.

I colori di Venezia.

Ho finito la mia top 5 delle cose da fare a Venezia. Tuttavia, non posso non parlare dei musei (oltre il palazzo ducale), che ho solo citato. La città è piena di musei e case d’arte che vale sicuramente il prezzo del biglietto. Se non sai da dove cominciare, Tripadvisor ha stilato la classifica dei migliori musei da visitare a Venezia.

Infine, Il Carnevale di Venezia. Mi piacerebbe tanto parlarne al riguardo, ma, purtroppo, non sono andata nella stagione giusta. Te ne racconterò la prossima volta.

E tu sei mai stato nel capoluogo veneto? Racconta nei commenti.

Se ti è piaciuta la lettura, ecco altri articoli simili dalle curiosità dal mondo. Non esitare a condividere 😉

2 commenti

  1. Venezia è ormai diventata quasi la mia seconda casa e ci vengo spesso avendo i parenti di mio marito che abitano in periferia della città. Non vedo l’ora di tornarci ora che potremo finalmente riprendere a viaggiare.

    1. Author

      Fortunata! Venezia è davvero una città meravigliosa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *